QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 12°20° 
Domani 13°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 26 maggio 2016

Attualità sabato 13 febbraio 2016 ore 15:59

Clarinettando, imparare musica è più divertente

Clarinettando, progetto dell’istituto di musica Henze alla scuola primaria di Abbadia, prevede lo studio del clarinetto durante l’orario curriculare

MONTEPULCIANO — Sono stati consegnati ai bambini 21 strumenti acquistati dalla Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte con il contributo del Rotary Club Chianciano-Chiusi-Montepulciano. Gli insegnanti specializzati, messi a disposizione dalla scuola di musica poliziana, completano un percorso che passa dalla pratica strumentale del flauto dolce all’insegnamento di questo speciale modello di clarinetto, il saxonette, particolarmente adeguato per la didattica.

L’obiettivo è quello di arricchire lo studio della musica all’interno della scuola elementare, si estende agli strumenti a fiato un modello pedagogico già attuato a Montepulciano negli ultimi otto anni con il progetto Orchestra in classe che è invece dedicato a violini e violoncelli.

Il maestro Alessio Tiezzi, direttore dell’Istituto di Musica Henze, illustra il programma di formazione musicale attuato nelle diverse scuole pubbliche: “Abbiamo previsto una specificità per ogni plesso scolastico con una serie di progetti pilota: qui ad Abbadia partiamo con Clarinettando, mentre a Montepulciano Stazione ci dedichiamo alle percussioni, ad Acquaviva all’ensemble di flauti dolci e strumenti a barre; è così possibile articolare un'idea più ampia di propedeutica musicale che vada dal movimento al canto, dalle percussioni alla pratica strumentale, come dimostrato in questi anni con il lavoro che ha portato Montepulciano all’avanguardia nazionale grazie al progetto Orchestra in classe”.

Marco Mosconi, presidente del locale Rotary Club, ha ricordato come i risultati prodotti dall’insegnamento degli strumenti ad arco siano stati talmente positivi da aver convinto tutti i soggetti promotori ad accettare questa nuova sfida: “Siamo certi che questo ulteriore impegno per sostenere gli strumenti a fiato consentirà uno slancio inedito anche all’Orchestra Poliziana, quindi studiate lo strumento e divertitevi”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità