QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 13°27° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità martedì 23 febbraio 2016 ore 08:40

Gite di classe, FdI-An segnalano alcuni disagi

Andreucci, portavoce comunale FdI-AN, interviene sulle difficoltà di spostamento per le gite in classi dove ci sono bimbi con insegnante di sostengo

TORRITA DI SIENA — “Sono ormai alcuni anni che nel comune si verifica un evento grave e disdicevole che vede coinvolti in prima persona i bambini a cui viene riconosciuta la necessità dell’insegnante di sostegno” – dice il giovane portavoce comunale di FdI-An.

A quanto dice Andreucci il comune non ha la possibilità di poter trasportare più di due accompagnatori durante le gite scolastiche. “Vuoi per carenza di certificazioni e/o patenti da parte degli autisti degli scuolabus, tale mancanza rende difficoltosa l’organizzazione delle uscite per le classi che hanno al loro interno un bambino che necessita del sostegno, data l’impossibilità di poter accogliere le tre insegnanti di classe a bordo dei bus comunali. La cosa mi sembra abbastanza grave e se vogliamo scandalosa. Non è ammissibile che nel 2016 un comune “all’avanguardia”, come si ritiene quello di Torrita, debba ancora affrontare un problema così che vede coinvolti i soggetti più deboli della società”.

“È assurdo – spiega Andreucci - pensare che un bambino che necessita del sostegno non possa avere la sua insegnante durante le gite scolastiche soltanto per un motivo burocratico poiché l’insegnante in questione si trova costretta a prendere un giorno di ferie e recarsi quindi sul luogo dell’uscita utilizzando mezzi privati, essendo questo l’unico modo che ha a disposizione per poter seguire l’alunno anche durante le visite di istruzione. La vicenda in questione influisce assolutamente in maniera negativa sui bambini interessati e sulle insegnanti che devono, per pura dedizione al ruolo che svolgono, trovare delle soluzioni improvvisate per garantire alle classi le uscite didattiche”.

“Questo tipo di situazione non facilita certamente il processo d’insegnamento e probabilmente influisce negativamente negli equilibri interni alle classi – per questo motivo Andreucci - Chiede un intervento immediato e risolutivo per risolvere questa situazione e porre un rimedio ad una mancanza che colpisce alcune tra le fasce più deboli della nostra Comunità.”

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità