QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 16°24° 
Domani 14°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 29 maggio 2016

Attualità venerdì 22 gennaio 2016 ore 17:50

Pranzo veloce si, ma di qualità

E’ la filosofia del progetto “Pranzo sano fuori casa”, promosso dalla Regione e dalle USL e si inserisce nel programma “Guadagnare Salute in Toscana”

VALDICHIANA — La Uls7 ha aderito al programma che ha già coinvolto una quarantina di esercenti tra bar e ristoranti distribuiti sul territorio senese. La ristorazione costituisce il contesto privilegiato per favorire l’acquisizione da parte dei consumatori di scelte alimentari sane.

L’abitudine a consumare pasti fuori casa si sta sempre più diffondendo e interessa lavoratori, studenti e non solo. Le persone si trovano spesso a dover scegliere tra piatti eccessivamente calorici, poveri in vitamine e minerali, ricchi in sale e grassi. Da qui è nata l’importanza di sensibilizzare e formare gli addetti alla produzione e somministrazione di alimenti, affinché la qualità nutrizionale divenga una prerogativa fondamentale dei loro prodotti.

“I pubblici esercizi che intendono aderire all’iniziativa – spiega la referente aziendale Gloria Turi, dell' Uo sanità pubblica e nutrizione del dipartimento di prevenzione di Siena - possono prendere contatti con noi. Il progetto chiede di impegnarsi ad integrare la loro offerta , con pietanze salutari, che siano al contempo gustose e ben presentate. Il ristoratore, in questo percorso, assume un ruolo attivo di vero promotore di salute, in quanto può orientare e facilitare le scelte di salute del consumatore, che può scegliere di mangiare un pasto equilibrato sia dal punto di vista nutrizionale che della qualità dei prodotti.”

Dal 2006 è attivo il servizio di counseling nutrizionale di cui il progetto “Pranzo sano fuori casa” è la naturale evoluzione in una sinergia che muove verso una consapevolezza dell’importanza dell’alimentazione nella prevenzione di sovrappeso, obesità e malattie croniche. Una particolare attenzione è rivolta alla prevenzione dei tumori.

“Il modello di lavoro che abbiamo adottato nell'Azienda Sanitaria di Siena – spiega la dott.ssa Turi – fa in modo che la nutrizione si integri in tutti i gruppi di lavoro dove operano colleghi medici, infermieri e operatori sanitari, come ad esempio per il counseling individuale e di gruppo per i pazienti oncologici, i Sert, i consultori adolescenti, i gruppi di pazienti con patologie croniche in cui l'alimentazione riveste un ruolo importante".

Con le stesse modalità di sinergia e integrazione, l'attività si estende ai reparti ospedalieri di competenza dell'Azienda Usl e alla nutrizione artificiale domiciliare.

Il sito dedicato www.pranzosanofuoricasa.it , rappresenta uno strumento di grande utilità per ristoratori e i cittadini che vogliano sapere quali sono gli esercizi dove poter consumare un pasto veloce e salutare.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità