QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 14°17° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 26 maggio 2017

Attualità giovedì 29 dicembre 2016 ore 16:01

Torrita protetta e preparata agli arresti cardiaci

Assessora Sara Maccioni - Pubblica Assistenza Federica Goti

Torrita sarà cardio protetta e preparata per affrontare casi di arresto cardiaco grazie a dieci nuovi defibrillatori collocati sul territorio comunale

TORRITA DI SIENA — Il progetto ‘Torrita cardio protetta e preparata’, fortemente voluto dall’amministrazione comunale, riguarda l’installazione di dieci defibrillatori in tutto il territorio comunale: nove a Torrita, presso il distributore Ip, l’Auser, le scuole medie, le scuole elementari, bar lo Stop, nei pressi della casina dell’acqua, negozio di alimentari di Massi Anna, in piazza Matteotti e alla Rsa, e uno alla scuola materna di Montefollonico.

Gli strumenti sono fruibili 24 ore su 24 e sono posizionati esternamente ai luoghi dove stati installati e soprattutto sono raggiungibili facilmente e in pochi minuti da ogni punto del Comune. I defibrillatori sono dotati di un sistema di rintracciabilità e collegati non solo alla Pubblica Assistenza ma anche ai carabinieri, quindi se qualcuno li dovesse asportare dal luogo dove sono collocati saranno individuati facilmente.

Questi dieci nuovi defibrillatori si vanno così ad aggiungere agli altri tre già presenti negli impianti sportivi di proprietà delle società, per un totale di 13. Non solo, oltre all’acquisto dei defibrillatori, il progetto ‘Torrita cardio protetta e preparata’ prevede anche l’organizzazione di corsi di formazione, gratuiti, per imparare ad usare lo strumento. Già da alcuni mesi, infatti, la Pubblica Assistenza sta effettuando corsi dove vengono spiegate le tecniche base del massaggio cardiaco e l’uso dello strumento. I corsi hanno riscosso grande successo e sono stati seguiti con molta partecipazione da persone che fanno parte di associazioni ma anche da singoli privati.

L’amministrazione e la Pubblica Assistenza auspicano che il numero delle persone che vogliano seguire i corsi e quindi imparare ad usare il defibrillatore cresca esponenzialmente in modo da avere più cittadini possibili che sappiano affrontare situazioni gravi e ci siamo più possibilità di salvare vite umane.

Il costo dell’intero intervento è di circa 20 mila euro serviti per realizzare, tramite la Pubblica Assistenza, una convenzione con la società fornitrice dei defibrillatori, tale convenzione durerà 48 mesi, ovvero il tempo di durata dell’apparecchio, dopo il quale va ricaricata la batteria. Le risorse sono derivate dall’avanzo di gestione dei profughi ospiti del Comune torritese da più di un anno e gestiti dalla Pubblica Assistenza.

Il progetto è stato presentato in sala del Comune alla presenza della vice sindaca e assessora all'istruzione, sport e pari opportunità Sara Maccioni, la vicepresidente della Pubblica Assistenza Federica Goti e il sindaco Giacomo Grazi.

Valentina Chiancianesi
© Riproduzione riservata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità