QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 21°33° 
Domani 20°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 29 luglio 2016

Attualità giovedì 03 marzo 2016 ore 09:40

Scuolabus non passa, sindaco infuriato

Per due mattine consecutive lo scuolabus non ha effettuato il servizio di trasporto lasciando a piedi molti bambini e creando disagi ai genitori

TORRITA DI SIENA — Il mancato servizio di scuolabus ha creato forti disagi per alcuni genitori torritesi che hanno dovuto accompagnare i propri figli a scuola ritardando conseguentemente l’entrata a lavoro. 

I genitori si sono rivolti subito al sindaco per capire cosa stesse accadendo e perché per due mattine consecutive non fosse passato lo scuolabus.

Il sindaco Grazi, trovandosi spiazzato per quello che stava succedendo, ha spiegato loro come sono andate le cose e successivamente ha scritto sui social per fugare qualsiasi dubbio e chiarire la situazione. 

Il sindaco scrive: “Invito il mio responsabile che ringrazio per la puntuale e preziosa collaborazione che dimostra all'ente quotidianamente, a prendere seri provvedimenti nei confronti del o dei dipendenti che si sono, a quanto pare, rifiutati di effettuare il servizio, seppur richiesto 'dal capo ed organizzatore dei servizi', che assieme ad un'altra persona, sta da mesi coordinando in maniera buona i servizi di cantoneria, scuolabus e tutto quello che insiste sugli operai”.

Il sindaco continua: “Ricordo che dopo il colloquio individuale con tutti gli operai, avvenuti circa 12 mesi fa, questi sono stati muniti di telefono cellulare di servizio, quindi qualsiasi sia il motivo di assenza o mancanza di servizio, sono obbligati in tempo reale ad avvertire, quantomeno telefonicamente i ‘capi servizio’ o il responsabile.

Sia il sindaco che l'assessore Cortonicchi, assessore al personale, sono sempre molto vigili ed attivi con qualsiasi tipo di comunicazione, telefonica e messaggistica ed anche loro hanno dato piena disponibilità alla risoluzione quotidiana di eventuali problemi che possono creare, visto il numero importante di operai e di lavorazioni da eseguire”.

In sintesi, conclude il sindaco: “Il colpevole o i colpevoli potevano tranquillamente avvertire, avevano una scelta di cinque persone, delle quali hanno il numero telefonico, ma evidentemente il loro attaccamento al lavoro è talmente labile che preferiscono creare disagi all'Ammministrazione, personalmente ne prendo atto e vado avanti convinto che la situazione non riaccada più”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

Attualità