QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 14°17° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 26 maggio 2017

Attualità venerdì 20 gennaio 2017 ore 11:22

Sant'Antonio Abate e la tradizione si ripete

Domenica 22 gennaio a Torrita si rinnova l'appuntamento con la tradizionale fiera di Sant'Antonio Abate, il protettore degli animali

TORRITA DI SIENA — La fiera di Sant'Antonio Abate di Torrita di Siena è un evento dedicato agli animali con origini antichissime, alcune tracce ne indicano l'esistenza dal secolo XIX o addirittura nel basso Medioevo. 

La fiera voleva essere il luogo d'incontro tra domanda e offerta di bestiame e quindi dove si concentrava la maggior parte della contrattazione economica agricola della Valdichiana e della Valdorcia. Spiccava tra tutte la figura del sensale ovvero colui che contrattava tra la vendita e l'acquisto dei capi di allevamento.

L'appuntamento, fino agli anni cinquanta, godeva di notevole importanza ma negli anni successivi subì un progressivo decadimento sfiorando la cessazione negli anni ottanta. Le cause del decadimento sono da ricercare probabilmente nella graduale trasformazione economica della zona che vide un’involuzione dalla tradizione contadina alle nuove tecnologie.

Nel decennio successivo, in seguito al rinnovato impegno dell'Amministrazione Comunale e al coinvolgimento della Pro-Loco e dell’Associazione Amatoriale Allevatori Tornitesi, l'appuntamento sta tornando in auge del territorio.

Nell'edizione del 2017, Torrita si prepara ad accogliere la sua fiera con molte iniziative dedicate agli animali, all'Expo a km zero, all'enogastronomia ed alla cultura. Ovviamente non può mancare la benedizione degli animali a Porta a Pago alle ore 10,00 dove saranno presenti più di 200 espositori merceologici.

La fiera sarà accompagnata dalla XX mostra del bestiame selezionato della Valdichiana a cura del Gruppo Amatoriale Allevatori Torritesi e il XXII expo del mondo economico e produttivo a cura della locale Pro-loco.

I prodotti del territorio faranno la loro figura sulle bancherelle allestite, tra i quali anche quelli di due aziende agricole proveniente da Amatrice e da Norcia.

I ragazzi del centro culturale Acli, invece, saranno a disposizione di tutti coloro che vorranno conoscere Torrita attraverso la sua storia, alle ore 11,00 ed alle ore 15,30 alla Madonna delle Nevi.

Non solo tradizione dunque ma anche anche storia, musica ed enogastronomia animeranno la giornata del 22 di Torrita di Siena.

"La fiera - dichiara il sindaco Grazi - vuole essere un connubio tra il passato ed il presente con un occhio di riguardo alle attività agricole ed ai prodotti del nostro territorio; un modo per far conoscere la storia della nostra terra di ieri alle nuove generazioni e apprezzare quelle tradizioni che fanno parte del nostro modo di vivere. Ovviamente questo è possibile grazie alla disponibilità delle nostre Associazioni impegnate sempre di più a far conoscere le loro attività".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità