QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 12° 
Domani -1°11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 19 novembre 2017

Attualità lunedì 17 luglio 2017 ore 15:29

Prestigiose firme della fotografia esposte al Ram

Nasce nel segno della fotografia il connubio tra MIA Photo Fair, la più prestigiosa fiera italiana dedicata alla fotografia d’arte e il borgo toscano

SARTEANO — E’ stata inaugurata nella Rocca Manenti, la bipersonale di Raffaele Montepaone e Marshall Vernet. I due vincitori del Premio RaM Sarteano, nato con l’intenzione di far emergere e supportare nuove proposte artistiche della sezione Proposta MIA Photo Fair, la più prestigiosa e importante fiera italiana dedicata alla fotografia d’arte, esporranno fino al 30 settembre in Toscana. Il premio nasce con l’obiettivo di far emergere e supportare nuove proposte artistiche, che contribuiscano allo sviluppo dell'arte contemporanea in Italia e valorizzino una splendida area d’Italia individuata a Sarteano.

Dopo aver ospitato l’esposizione di Yoshie Nishikawa e l’antologica di Enzo Ragazzini, Rocca Manenti Art mette a segno un nuovo connubio all’insegna della fotografia legata all’arte e alla valorizzazione del territorio. 

«Siamo molto soddisfatti dell’obiettivo raggiunto con questo nuovo progetto che lega arte e territorio in modo indissolubile – ha detto il Sindaco Francesco Landi al taglio del nastro – il rapporto di collaborazione con MIA Photo Fair ci proietta direttamente in una dimensione della fotografia alta. Un percorso che risponde perfettamente alla linea che abbiamo fin ad ora portato avanti nella valorizzazione di un luogo dalla bellezza unica e che siamo riusciti a valorizzare in modo originale».

Marshall Vernet ha iniziato gli studi alla Lycée Français di New York prima di andare in Francia alla Lycée International di Saint-Germain-en-Laye. Poi è andato all'Istitut le Rosey, in Svizzera, dove ha realizzato il suo primo modo di fare, sviluppare e stampare le fotografie. Da quel momento in poi, Marshall ha sempre avuto in mano una macchina fotografica di qualche tipo.La fotografia di Marshall è stata influenzata dal suo amore per il cinema francese e

Raffaele Montepaone nato a Vibo Valentia nel 1980 è sin da piccolo attratto dall’affascinante mondo della fotografia a soli 12 anni inizia a frequentare lo studio fotografico di famiglia dove cura maggiormente l’aspetto tecnico e teorico, nel momento in cui prende in mano una 35mm esplode tutta la sua passione ed inizia un percorso di crescita e ricerca. Si orienta verso il reportage e la fotografia antropologica, la sua è un’intima indagine umanistica. Il primo progetto, al quale continua a lavorare, è un inno alla vita: “Life” nel quale racconta attraverso occhi, volti, mani segnate dal tempo, la vecchia Calabria e la sua dignitosa bellezza. Repubblica lo nota sin da subito e gli dedica una galleria fotografica.

La mostra, con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Siena, Unione dei Comuni della Valdichiana Senese sarà aperta e visibile dal 15 luglio tutti i giorni tranne il lunedì nei seguenti orari: dalle 10,30 alle 19,00.

MIA Photo Fair Nata nel 2011 da un’idea di Fabio Castelli, è la più importante fiera d’arte internazionale, dedicata alla fotografia e all’immagine in movimento in Italia. MIA Photo Fair evidenza quanto la fotografia e l’immagine in movimento abbiano assunto un ruolo di primo piano tra i linguaggi espressivi dell’arte contemporanea.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Spettacoli