QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 11°24° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 20 ottobre 2017

Attualità martedì 26 settembre 2017 ore 12:21

Festeggiato Palazzo Contucci per i suoi 500 anni

Sono terminati gli appuntamenti organizzati dai Contucci per festeggiare i 500 anni dalla posa della prima pietra del palazzo di famiglia

MONTEPULCIANO — L’ultimo evento, svoltosi – come i precedenti – nel Salone delle Feste affrescato da Andrea Pozzo e gremito di ospiti, si è aperto con la relazione dell’Architetto Alessandro Piccardi il cui studio, in precedenza, si è occupato di tutti i principali interventi di restauro che l’edificio ha richiesto negli ultimi decenni.

L’attesissima parte musicale del pomeriggio ha subito un piccolo fuori programma: a causa di una forte tracheite, la soprano Eleonora Contucci, esponente della famiglia, non ha potuto portare in fondo la propria esibizione. Di fronte all’enorme impegno che l’artista ha profuso, anche soffrendo, per eseguire brillantemente più di metà del programma, il pubblico ha reagito con un interminabile, affettuoso applauso. 

Complimenti alla Contucci sono stati tributati anche dal Maestro Roland Böer, alla prima uscita pubblica dopo la riconferma al timone del Cantiere Internazionale d’Arte, che l’ha accompagnata al fortepiano Graf, custodito nel salone, e che ha anche spiegato al pubblico le differenze tra questo strumento del 1826 e gli attuali pianoforti, di cui è il progenitore.

All’incontro hanno presenziato, tra gli altri, anche il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi e il Vescovo Mons. Stefano Manetti che si sono uniti al brindisi, naturalmente a base di Vino Nobile di Montepulciano, che ha salutato la conclusione del ciclo di appuntamenti.

Nel complesso, oltre a dar vita ai quattro eventi, che hanno fatto registrare la presenza di oltre 400 persone, i festeggiamenti per il quinto centenario di Palazzo Contucci hanno suscitato rinnovato interesse verso la storia ed il patrimonio architettonico della città e la sua evoluzione sociale attraverso i secoli. Le riprese integrali degli appuntamenti sono state trasmesse dalle principali emittenti televisive dell’area per consentire al maggior numero di persone di apprezzarne i contenuti.

Al Museo Civico è possibile ancora ammirare la rassegna di quadri, tratti dalla collezione personale di Alamanno Contucci, in cui è raffigurato il palazzo; il Bruscello ha riconosciuto il ruolo di scenografia che l’edificio ricopre da quasi 80 anni da quando, cioè, la rappresentazione viene effettuata in Piazza Grande e il Maestro Luciano Garosi, autore delle musiche dello spettacolo 2018, “Agnese, la Santa Poliziana”, ha donato la partitura alla famiglia; Poste Italiane ha concesso un annullo speciale per i cinque secoli della costruzione.

Alamanno Contucci, promotore dell’iniziativa ed insostituibile conduttore degli eventi, ha voluto rivolgere un saluto e un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato e collaborato ai festeggiamenti: “Siamo felici per il successo delle iniziative organizzate per questo importante anniversario, perché oltre al comprensibile orgoglio della Famiglia, hanno evidenziato l'importanza che Montepulciano ha avuto nel 1500 e che, pur nelle dovute proporzioni, continua ad aver anche ai nostri giorni. La Famiglia vuol proseguire a vivere nel Palazzo e continuare ad operare in senso civico a Montepulciano nella speranza che chi festeggerà i prossimi 500 anni si ricordi di noi con affetto e gratitudine.”

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Cronaca

Cronaca