QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 12° 
Domani -1°11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 19 novembre 2017

Attualità giovedì 16 marzo 2017 ore 12:17

Arrivano i russi e portano posti di lavoro

Diakont, società che si estenda da San Pietroburgo agli Usa, passando per Arezzo, sta per arrivare in Valdichiana, alle Padule di Lucignano

LUCIGNANO — Il 6 aprile prossimo alla Padule di Lucignano, sarà messa la prima colonna del polo industriale e ricettivo russo Diakont che prevede un maxi investimento superiore ai 30 milioni di euro.

Il gruppo Diakont, con sede principale in San Pietroburgo (Federazione Russa) e filiale a San Diego (USA), è conosciuto in tutto il mondo come fornitore di soluzioni e servizi tecnologici che garantiscono la sicurezza e l'efficienza economica dell’industria energetica, e come realizzatore di apparati per l’automazione industriale.

I numeri comunicati dalla società prevedono un capannone industriale da 7 mila metri quadrati e altri 1,5mq di uffici, la creazione di 120 posti di lavoro e uno step successivo che prevede la un complesso alberghiero da 30 camere con centro benessere, piscina coperta, campi sportivi e ristorante tipico toscano da 100 coperti.

Il numero dei dipendenti del Gruppo supera le 1.300 unità, 600 delle quali sono costituite da ingegneri altamente qualificati. Diakont srl, è stata fondata in Toscana nel 2014 con l’obiettivo di produrre attuatori elettromeccanici desinati alle unità di movimento dei robot industriali e dell’automazione utilizzata nei moderni sistemi di produzione.

L’entrata in funzione dello stabilimento di Lucignano è prevista a fine 2018 e sarà uno dei primi siti industriali della regione organizzato con il concetto di industria 4.0. 

Il piano di sviluppo aziendale, prevede inizialmente un volume di produzione pari a 4600 pezzi/anno destinato ad aumentare gradualmente fino a raggiungere i 12500 pezzi/anno nel 2024. La fabbrica sarà attrezzata con oltre 30 macchine di produzione a controllo numerico ad alta precisione in grado di realizzare componenti con precisione fino a 1 micron; con sale metrologiche equipaggiate con macchine di misura a coordinate; con laboratori di collaudo e test finale.

 L’impianto industriale creerà oltre 120 nuovi posti di lavoro con profili altamente qualificati. Per garantire questo a partire dall’anno 2015 Diakont srl ha avviato un centro di formazione, sperimentazione e produzione, nello stabilimento di Arezzo e sono già stati avviati programmi di stage per i neo diplomati provenienti da istituti professionali del luogo e collaborazioni per la redazione di tesi con studenti universitari delle università locali. Inoltre, alcuni dei laureati delle università Toscane stanno già lavorando in azienda.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Spettacoli