QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 16°32° 
Domani 19°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 16 agosto 2017

Attualità lunedì 07 agosto 2017 ore 11:10

Tempi di bilanci per Orizzonti Festival #Umano

Concluso Festival Orizzonti #Umano; il sindaco fa il bilancio di un festival organizzato con difficoltà ma che ha ricevuto apprezzamento dal pubblico

CHIUSI — L’ultima giornata di Festival Orizzonti #Umano ha offerto, come tutta la settimana in cui si è svolto il festival, un programma ricco di spettacoli e appuntamento. A chiudere nel migliore dei modi il festival che ha appassionato e coinvolto la città e il territorio gli Oblivion “The Human JukeBox”. Un flusso di note e ritmi infinito che ha preso vita davanti agli occhi attoniti degli spettatori per un’esperienza folle. La Filarmonica Città di Chiusi, diretta dal maestro Roberto Fabietti, poi si esibita per regalare al pubblico una chiusura al festival più #umano che abbia mai ospitato Chiusi.

"Portiamo a casa un risultato estremamente positivo, ma non per noi, ma sicuramente per la nostra Città e per i nostri concittadini. La straordinaria partecipazione di tanti chiusini ci ha ripagato di tutto l'impegno che abbiamo voluto dedicare a questa nuova manifestazione culturale. Non è stato semplice arrivare a questo livello: abbiamo faticato, abbiamo sofferto, abbiamo avuto paura, ma non ci siamo mai arresi. Chiusi non merita mai una resa davanti ad un problema, ma bensì la nostra Città ti chiede sempre forza, lucidità e coraggio per affrontare i cambiamenti e vincere le sfide per renderla ogni giorno migliore" - ha detto il sindaco Bettollini alla conclusione dell'intensa settimana di eventi.

Poi per il futuro del festival e della Fondazione Orizzonti ha detto: "Certo, c'è da fare di più e ci impegneremo a farlo, ma questa edizione è stata indiscutibilmente un successo. Il nostro direttore artistico, Roberto Carloncelli ha scelto la formula giusta: un cartellone che ha unito la straordinaria forza e bellezza delle nostre eccellenze locali, ad artisti di livello regionale, nazionale ed internazionale; ha unito la danza, il teatro, la musica, le letture e i laboratori; un mix micidiale che ha portato tanta gente a Chiusi ad apprezzare questa nuova versione".

Prima di ringraziare tutti, il sindaco Bettollini dedica un ringraziamento particolare al direttore artistico Roberto Carloncelli: "Caro Roberto, questa sfida l'hai stravinta e adesso devi replicare vincendo anche quella tua personale. Grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato, grazie al cda della fondazione orizzonti d'arte che si è assunto la responsabilità di costruire un progetto bello in un momento non semplice, grazie alla giunta comunale che con grande spirito di umiltà e di sacrificio si è messa a testa bassa a lavorare senza sosta, grazie al gruppo consiliare di maggioranza che ha scelto con grande coraggio di assumersi una responsabilità importante dimostrando di essere all'altezza del proprio ruolo, grazie agli uffici comunali che hanno svolto tutte le necessarie pratiche anche alla luce delle nuove normative, grazie ai dipendenti della fondazione che hanno lavorato ogni ora per dare il massimo dell'organizzazione al nostro festival, grazie infinite ai volontari che per puro spirito di amore verso la nostra Città, hanno impreziosito l'organizzazione". 

Cosa ha lasciato questo festival ai chiusini prova a spiegarlo il sindaco: "Umano é qualcosa che oggi sembra aver perso il suo completo significato nella dignità negata dal pregiudizio, dall'ignoranza di chi non accetta che qualcosa possa essere diversa da come se l'è mentalmente formata. Umano è il valore, il prezzo di mercato dell'essere in quanto tale, spogliato dai sovrappiù, dal caos dissonante che lo priva della sua semplicità e della sua originaria missione". 

Con queste parole va in archivio un'edizione del Festival Orizzonti rivista e rinnovata che ha incontrato il gusto del pubblico e il piacere della cultura.

Valentina Chiancianesi
© Riproduzione riservata

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca