QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 14 dicembre 2017

Attualità giovedì 16 marzo 2017 ore 10:53

Procedono i lavori a Poggio Gallina

L'obiettivo dei lavori a Poggio Gallina è quello di completare l’urbanizzazione dell’area tra via Santa Caterina e via Pier de Forest

CHIUSI — Il sindaco Juri Bettollini insieme all’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti ha incontrato il direttore dei lavori e gli operai che stanno lavorando sul cantiere che porterà ad una nuova viabilità del comparto residenziale di Poggio Gallina ed iniziare allo stesso tempo il primo stralcio della viabilità alternativa inserita nel Piano Regolatore come “secondo accesso al centro storico”

Nell’ultimo mese e mezzo i lavori hanno seguito l’iter di sviluppo previsto realizzando lo sbancamento e il cassonetto ovvero il piano di appoggio che alloggerà la nuova strada. Il cronoprogramma prevede adesso di iniziare i lavori per la realizzazione dei sottoservizi (fogna nera, fogna bianca, acqua e illuminazione pubblica) per poi ricostruire la strada e terminare i lavori.

“E’ importante sapere che i lavori stanno andando avanti come da programma – dichiara il primo cittadino Bettollini – perché questo cantiere concretizzerà un’opera pubblica molto attesa da tutta la città. In un mese e mezzo circa si vedono già grandi cambiamenti a conferma del buon lavoro che gli operai stanno facendo”. 

I lavori della nuova viabilità a Poggio Gallina hanno un costo di 400 mila euro e oltre al primo stralcio della nuova strada (300 metri) sono previsti la realizzazione di marciapiedi, di una nuova illuminazione a led e opere di sottoservizi quali rete fognaria e acquedotto che saranno predisposte anche per un aumento di utenze rispetto a quelle attuali. I lavori, che avranno ancora una durata di alcuni mesi, hanno ricevuto anche il benestare della Soprintendenza Archeologica di Firenze che ha effettuato dei rilievi nel sottosuolo al fine di preservare eventuali testimonianze storiche.

“Due opere strategiche per la nostra città che se sommate alle manutenzioni ordinarie o ai vari rifacimenti di asfalti o ancora alla realizzazione di parcheggi connotano una stagione di lavori pubblici determinante per lo sviluppo futuro di Chiusi.”- continua l’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Politica