QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 16° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 24 marzo 2017

Spettacoli mercoledì 15 marzo 2017 ore 16:17

Appuntamento a teatro con Fortebraccio Teatro

Latini e Misiti

Il palco del Mascagni è pronto ad ospitare Fortebraccio Teatro, in scena con 'I Giganti della montagna' di Luigi Pirandello

CHIUSI — Uno spettacolo in cui la Fondazione Orizzonti d’Arte ha da subito creduto, sostenendolo e ospitandolo nella programmazione di Orizzonti Festival 2014, ma che ora torna a Chiusi, sabato 18 marzo alle 21.15, nella sua versione definitiva.

 Il dramma, rappresentato postumo nel 1937, è l'ultimo dei capolavori pirandelliani, rimasto incompleto a causa della morte dell’autore: è la storia di un gruppo di attori che giunge presso una villa che sembra abbandonata. È Villa La Scalogna, uno spazio indeterminato, in cui “Avviene ciò che di solito nel sogno” e in cui il gruppo di attori decide di mettere in scena il proprio lavoro davanti ai Giganti della montagna, esseri rozzi e maleducati che vivono nei pressi. Ma i Giganti della montagna mandano ad assistere alla messa in scena i propri servitori, altrettanto rozzi.

Sono proprio queste ultime parole ad aprire lo spettacolo di Roberto Latini che non aggiunge nulla alla trama, assecondando e facendo risuonare il più possibile la dimensione indefinita, sospesa tra senso e impossibilità della sua rappresentazione.

“Voglio portare le parole di Pirandello ‘al di fuori di tempo e spazio’, toglierle ai personaggi e alle loro sfumature, ai caratteri, ai meccanismi dialogici, sperando possano portarmi ad altro, altro che non so, altro, oltre tutto quello che può sembrare - afferma l’attore - Perché quello de I Giganti è un testo che penso si possa permettere ormai il lusso di destinarsi ad altro possibile”.

Con Roberto Latini Orizzonti Festival porta avanti dal 2014 un percorso di collaborazione e sostegno che culmina quest’anno con la creazione della Compagnia Orizzonti Festival: un progetto in cui l’artista sarà una guida per un gruppo di 7 attori professionisti, con cui svolgerà sessioni di lavoro formative finalizzate alla messa in scena di uno spettacolo per Orizzonti Festival 2017.

Sabato, ad accompagnare lo spettatore e introdurlo alla visione dello spettacolo, sarà Sergio Lo Gatto, critico della webzine Teatro e Critica, invitato dalla Fondazione Orizzonti d’Arte a condurre una conversazione con Roberto Latini per aprire una riflessione intorno a I Giganti della montagna e alla rilettura che Fortebraccio Teatro.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca