QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 13° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 17 novembre 2017

Attualità martedì 14 marzo 2017 ore 11:45

Persistono gli effetti del dissesto sul bilancio

L'amministrazione castiglionese ha redatto il bilancio di previsione tra drastiche diminuzioni e l’introduzione d’interventi vari

CASTIGLION FIORENTINO — Non è stato semplice per l'amministrazione castiglionese redigere il Bilancio di previsione visto la sempre e costante diminuzione delle entrate da parte dello Stato. Nonostante tutto, però, l’amministrazione comunale ha cercato di abbassare le tasse e le imposte. 

Un anno fa tecnicamente il Comune è uscito dal dissesto finanziario che lo ha travolto ma i suoi effetti si fanno ancora sentire. Alla conferenza sul bilancio di previsione era presente il vice sindaco con delega al bilancio, Giovanni Turchi, l'assessore ai Tributi Devis Milighetti e il sindaco con delega ai lavori pubblici, Mario Agnelli.

“Anche quest’anno dovremmo far fronte alla restituzione del mutuo trentennale di 2.022.000, acceso per poter ripagare i debiti del dissesto di cui al momento rimane da rimborsare 1.912.000 di quota capitale. Da ricordare che il costo annuale, tra interessi e quota capitale, prevede una rata di 111.565,53, composta da circa 64 mila euro di spesa corrente per interessi e la restante parte per il rimborso del capitale. Queste sono tutte risorse tolte alla capacità di spesa del nostro comune” dichiara Giovanni Turchi, vice sindaco con delega al bilancio" - spiega l'amministrazione.

Meno 88 % di trasferimenti dallo Stato rispetto al 2010 che ammontavano a 2.506.000. Nel 2016 i trasferimenti si sono attestati a 808.000 euro mentre quest’anno sono ulteriormente scesi a 305.000 euro, meno 500 mila euro. L'Amministrazione ha deciso d’intervenire in maniera puntuale partendo dalle fasce più deboli come pensionati al minimo e lavoratori dipendenti.

“Una strategia precisa che ha visto dapprima l’amministrazione comunale intervenire sui servizi a domanda individuale a favore delle famiglie con figli, riducendo dal 7 al 30 % le tariffe di trasporto scolastico e mensa, sulle attività produttive titolari di immobili di categoria D, con una riduzione di quasi 10 %, e poi sulle fasce deboli attraverso l’eliminazione dell’addizionale irpef per i redditi fino a 10 mila euro, con risparmi per i contribuenti fino a 80 euro. entro la fine dell’anno è volontà dell’amministrazione modificare il tributo tosap in cosap permettendo così di utilizzare la leva fiscale per incentivare iniziative e le attività produttive del nostro territorio” - sostiene Devis Milighetti, assessore ai Tributi e Sviluppo Economico.

Dopo lo slancio del Governo sulla sicurezza delle scuole oggi se il comune di Castiglion Fiorentino ha deciso di mettere in sicurezza le scuole del territorio ha dovuto farlo a spese proprie rimandando agli esercizi successivi altre opere d’interesse.  Così nel piano delle opere triennali sono stati previsti 300 mila euro per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. A questo si aggiungono interventi di qualificazione e miglioria ad alcuni cimiteri locali, opere indispensabili alla viabilità (220 km di pertinenza comunale) tra cui il secondo stralcio dei lavori lungo viale Bartolomeo della Gatta.

“Sono fortemente preoccupato per il pesante vincolo di spesa che abbiamo sul personale. Quest’anno vanno in pensione 3 dipendenti che potremmo sostituire solo con bando di mobilità. A tutte le difficoltà di natura economica si aggiungono, quindi, anche quelle logistiche e della pianta organica che rendono la macchina comunale sempre più sotto pressione per le tante attività burocratiche che impongono le leggi vigenti” - ha concluso il sindaco Agnelli.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Spettacoli

Cronaca